Rubato materiale per un valore di 10 mila euro. Sventati due furti a imprese della zona industriale

Gli agenti della Polizia di Gela, la notte scorsa, hanno sequestrato un furgone, rubato a Catania un paio di giorni fa, con all’interno materiale prelevato nella  zona industriale per un valore di decine migliaia di euro. In particolare è stata rinvenuta una notevole quantità di materiale di lavoro, cavi di rame, due gruppi elettrogeni, utensileria industriale, tre scatole contenenti saldatori industriali. Il tutto rubati a due imprese della zona industriale.  In particolare ieri notte i poliziotti hanno intravisto un furgone che con fare sospetto transitava la terza strada della zona industriale di Gela. I poliziotti hanno deciso di fermare il mezzo per sottoporlo a controllo, ma i due occupanti, cioè l’autista e il passeggero, hanno aumentato la velocità nel tentativo di evitare  il controllo. Ma quando gli agenti hanno raggiunto il mezzo, l’autista con mossa fulminea ha cercato di speronare l’auto di servizio, non riuscendovi.  La corsa del mezzo in fuga si è interrotta  quando è andato a finire con una ruota all’interno del canale di raccolta. L’autista e il passeggero durante l’impatto si sono lanciati  fuori dal mezzo, dileguandosi nella folta vegetazione che costeggia la carreggiata. Sul posto sono intervenute altre unità operative, ma le ricerche hanno dato esito negativo, a causa dell’oscurità della notte e dell’assenza di illuminazione. Con l’intervento della Polizia Scientifica dopo attente ricerche si è risalito ai proprietari del materiale rubato. Si tratta di due imprese della zona industriale di Gela a cui è stato riconsegnato il materiale. I servizi di prevenzione e controllo del territorio continueranno nei giorni seguenti, e continuerà l’attività nvestigativa volta ad individuare i due malviventi, eventuali loro complici nonché le collaborazioni di basisti locali
 

Articoli correlati