Rubinetti a secco da dieci giorni, disagi a Sant’Ippolito

Da dieci giorni senz’acqua e cresce la disperazione. In una società che si definisce civile il paradosso è che ci siano ancora famiglie costrette a fare i conti con i rubinetti a secco da più di una settimana. Un disagio che è facile comprendere e che porta inevitabilmente all’esasperazione.

A denunciare la carenza idrica stavolta sono stati i residenti di via Ivrea e vicinanze, nel quartiere Sant’Ippolito a Gela, zona in cui purtroppo i problemi idrici non sono una novità. Già sollecitato l’ente, finora per questi cittadini nessuna risposta concreta. Solo la garanzia che oggi l’erogazione ci sarebbe stata, ma così – sulla base di quanto riferito dai residenti – non è stato e almeno trenta famiglie sono ancora in attesa.

L’auspicio è che la situazione possa trovare al più presto una soluzione, così da garantire loro i servizi quotidiani.