Che ruolo politico hanno i tre assessori della Giunta messinese? Sindaco assente e consiglieri abbandonano l’aula

Non era presente il sindaco Domenico Messinese in aula ieri sera, quando si era riunito il consiglio comunale per discutere del bilancio, al suo posto presente l’assessore Fabrizio Morello, ripescato assieme a Simone Siciliano,  dal sindaco dopo l’azzeramento della giunta.

La presenza di Morello, ex assessore al bilancio, momentaneamente senza delega, non è andata giù ai consiglieri presenti. E ognuno a dire la sua.

“Vorremmo discutere di bilancio con il sindaco o un assessore o un delegato al bilancio” ha detto Giuseppe Ventura, capogruppo di Sicilia Futura.

“Non è di buon gusto non presentarci i nuovi assessori da parte del sindaco” ha detto il consigliere Carmelo Orlando.

 

Il sindaco, aveva detto di passare da una giunta tecnica ad una politica, ma dopo la ripresentazione in Giunta degli ex assessore Salvatore Siciliano e Fabrizio Morello, non ha ancora chiarito le loro posizioni politiche. “Se i due assessori hanno svestito i panni di una giunta tecnica per vestire quelli di politici vorremmo capire da quale parte stanno” ha detto il consigliere Salvatore Gallo

.”Eravamo rimasti allo azzeramento ma i due assessori sono stati riproposti, stiamo facendo ridere a tutta l’Italia. Il sindaco ha trombato i due assessori che poi ha ripescato i trombati, Un sindaco che dice una cosa o poi smentisce se stesso”” ha detto Vincenzo Cirignotta che ha chiesto almeno di capire a quale parte politica appartenga il neo assessore Giovambattista Mauro. “Un consiglio comunale così in basso non vi è stato mai” ha detto Cirignotta, che chiede la dimissione del sindaco.

“Sento un grande imbarazzo per Morello che arriva in consiglio comunale senza essere presentato dal sindaco. La sua presenza ci mette in difficoltà, o chiami il sindaco o si accomodi fuori” ha detto il consigliere Guido Siragusa.

“Forza Italia esce dall’aula per irrispettoso comportamento del sindaco per questo consiglio comunale. Abbiamo una dignità” ha detto il forzista Salvatore Scerra.

il rinominato Morello ha affermato di avere una nomina ufficiale, nomina che però non è mai arrivato all’ufficio di presidenza. Critiche non potevano non commenti dai grillini. “Dovremmo firmare gli atti con un assessore privo di delega” ha detto Simone Morgana, che richiede nuovamente le dimissioni del sindaco.

Insomma il consiglio comunale è finito dopo gli interventi di critica all’operato del sindaco, e a farne le spese è la città e i cittadini. Una città che ha bisogno di servizi, che aspetta investimenti. Il consiglio comunale è stato rinviato su proposta del consigliere Sandra Bennici al 6 dicembre,

Tagged with: