Sagra del carciofo a Niscemi: ecco il programma degli appuntamenti

Sarà inaugurata sabato alle 11 a Largo Mascione, con il taglio del nastro e la partecipazione del sindaco Massimiliano Conti, dell’assessore regionale all’agricoltura Edgardo Bandiera, del presidente del Consiglio comunale Fabio Bennici, di assessori e consiglieri comunali e di autorità civili e militari, la XXXVIII edizione della Sagra del carciofo, prodotto agroalimentare principe dell’economia cittadina e di cui Niscemi, per i notevoli indici di produttività, su scala regionale, nazionale e mondiale, è “Capitale”.

Un notevole primato produttivo, che ha indotto l’Amministrazione comunale presieduta dal sindaco Massimiliano Conti, anche per la crisi che assilla il comparto agricolo niscemese e siciliano causata dal crollo dei prezzi di mercato dei prodotti coltivati a pieno campo ed in serra, a prolungare per la prima volta la durata della Sagra del carciofo da tre a sei giorni.

E ciò con l’intento di consentire per tutto il periodo dell’evento fieristico, maggiori opportunità di valorizzazione e rilancio del carciofo e dell’intera agricoltura niscemese ed anche benefici in termini economici e turistici con un incremento dell’affluenza dei visitatori provenienti da tutta l’isola e da varie località della penisola nell’area della Sagra, il cui svolgimento e previsto in via Marconi ed in piazza Vittorio Emanuele da sabato 7 a domenica 8 e da giovedì 12 a domenica 15 aprile.

Gli stand espositivi agricoli, artigianali e commerciali allestiti in via Marconi, saranno visitabili nei suddetti sei giorni da mezzogiorno in poi fino a sera, mentre sono tre i punti di degustazione delle varie specialità al carciofo che sono stati previsti nell’area della Sagra e che saranno aperti a mezzogiorno ed alle 20: il primo, quello ufficiale organizzato dal Comune, sarà sito vicino la rotatoria di via Marconi, gestito dall’Istituto professionale Statale per Enogastronomia e ospitalità alberghiera “Luigi Sturzo” di Gela, mentre il secondo ed il terzo saranno siti in piazza Vittorio Emanuele, precisamente in Vico Duomo e Vico carabiniere Roberto Ticli, di cui uno gestito da Slow food e dalla Fidapa, l’altro da Ristorworld.

L’inaugurazione sarà caratterizzata da un folcloristico corteo storico con carretto siciliano. Questi gli spettacoli e gli appuntamenti di maggiore rilievo del vastissimo programma della XXXVIII edizione della Sagra del carciofo: “The tempest” previsto sabato 7 aprile alle 21, in piazza Vittorio Emanuele, a cura della “Compagnia teatrale Accademia creativa” comprendente spettacoli di trampoli, fuoco vivo, danza aerea e giocoleria con effetti pirotecnici; il Concorso di bellezza “Miss Blu Mare 2018” in programma domenica 8 aprile alle 21.30 in piazza Vittorio Emanuele e con la partecipazione delle scuole di ballo Dance Cool, One Free Time Center, Emm3 Studio e Dance 2000 (Acconciature, trucco e parrucco a cura dei docenti e degli alunni della Euroform scuola dei mestieri di Gela); gli spettacoli di Cabaret con “Toti e Totino” che si terrà giovedì 12 aprile alle 21 sempre in piazza Vittorio Emanuele e quello con “I Falsi d’autore” che a cura di Francesco Maugeri si svolgerà domenica 15 aprile alle 21.30 nella piazzetta di via dott. Ragusa.

Presente il Corteo storico ed il “Festival delle bande musicali siciliane” di Niscemi, Caltanissetta, Serradifalco, Ramacca, Mazzarino che sfileranno alle 17 dalla via Madonna fino a piazza Vittorio Emanuele, curato dall’associazione culturale Amici della musica e patrocinato dalla Febasi, dalla Regione siciliana e dal Comune di Niscemi, nonchè la realizzazione per sabato 14 aprile alle 16 in via Marconi e nel centro storico di una torta da Guinnes da parte di 60 pasticceri della Federazione artisti pasticceri siciliani (Faps).