Salta il consiglio comunale, per assenza del dirigente. Si ritorna in aula stasera

Ritorneranno stasera in aula del consiglio comunale i circa 70 punti che riguardano debiti, tra cui tanti inerenti  le richieste di risarcimento da parte dei cittadini, per danno provocati da dissesto dei marciapiedi e manto stradale, e espropri. Nella seduta di ieri, in cui  si sarebbe dovuta approvare anche la delibera sull’aumento della Tari, non é successo nulla di fatto. Il consiglio si é bloccato proprio nella discussione del primo punto che riguardava la delibera di rettifica di un esproprio.  La causa é stata l’assenza del dirigente proponente. Ciò ha messo in astio proprio i consiglieri del centro sinistra e l’amministrazione comunale. Proprio il gruppo di centro sinistra, rappresentato ieri da Guido Siragusa, Sandra Bennici, del Polo Civico, da Salvatore Gallo e Giuseppe Ventura del Pd, e da Vincenzo Cascino di Un’altra Gela, ha attaccato l’amministrazione che dovrebbe garantire la presenza in aula di tutti i dirigenti. Ma alla proposta da parte dei consiglieri di opposizione del ritiro della delibera, il consiglio é andato in tilt. Perché al rifiuto di ritiro da parte degli assessori, e Pietro Lorefice, Nuccio Di Paola e Fabrizio Morello, i consiglieri di centro sinistra e perfino alcuni del M5s hanno abbandonato l’aula. 

Articoli correlati