Scerra: necessario regolamento rifiuti, che premi i virtuosi e punisca chi sporca

Occorre un regolamento che possa invogliare i cittadini a differenziare e a risparmiare sulla Tari, oltre che a punire chi non rispetta le regole. Questo quanto sottolineato dal consigliere di Forza Italia Salvatore Scerra, che esrpime il suo sdegno per quei comportamente incivili nei confronti della città. 
“Solo chi non è degno di essere gelese può assumere comportamenti incivili e compiere atti di assoluta viltà. Gesto che noi, prima ancora di essere rappresentanti del popolo, da gelesi condanniamo con fermezza.” Ha affermato Scerra che sottolineato come quanto successo sabato scorso si stato un chiaro “un attacco frontale alle istituzioni comunali”.
“Quasi unna sfida, una sfida però che non ha vincitori ma un unico perdente «il gelese»”
Il consigliere mette in evidenza come adesso si renda necessario il dialogo con l’amministrazione. 
“L’amministrazione cambi passo e si attivi immediatamente al fine di porre rimedio a questo fenomeno negativo, ispettori ambientali ( personale interno)  e polizia Municipale potranno  essere delle ¿«sentinelle» per cercare di reprimere questa incresciosa abitudine , non solo nei confronti di questi cittadini ma anche della società che gestisce i rifiuti in città, monitorando la regolarità del servizio”. Afferma Scerra. 
Controlli, migliore servizio, risparmi e riduzione Tari. Questi i quattro elementi fondamentale per Scerra. 
“Una sfida che va raccolta e vinta a tutela della cittadinanza che orgogliosamente si sente gelese.” Conclude.