Scontro sulla Gela-Manfria: sette persone coinvolte, non sono gravi

Non sono gravi le condizioni delle sette persone rimaste coinvolte questa mattina nell’ennesimo incidente sulla strada Gela-Manfria, all’altezza di Montelungo. Per loro, per fortuna, solo tanto spavento e alcune ferite lievi. A innescare il sinistro, con molte probabilità, l’asfalto reso viscido dall’umidità. Secondo una prima ricostruzione, infatti, una donna alla guida della sua auto avrebbe perso il controllo del mezzo imboccando una curva e invadendo la corsia opposta sulla quale sopraggiungeva un altro veicolo con a bordo quattro persone. L’impatto, dunque, è stato inevitabile. Sul posto il personale del 118 e le pattuglie dei Carabinieri e della Polizia. Il tratto stradale compreso fra la Cittadella e Roccazzelle per alcune ore ha registrato un inevitabile rallentamento del traffico. Urge comunque un intervento da chi di compotenza sulla messa in sicurezza della Gela-Manfria, ribattezzata da tempo “strada maledetta”, in cui nei giorni scorsi si sono registrati altri incidenti e in cui, poco più di due settimane fa, perse la vita il trentasettenne gelese, Crocifisso Emmanuello.