Screening ai reni al Vittorio Emanuele. Il 10% della popolazione ha una malattia renale, senza saperlo

Oggi giornata dedicata, al Vittorio Emanuele, allo screening ai reni, per prevenire la malattia renale cronica. Referente dell’iniziativa è stato il dott. Epifanio Di Natale, responsabile di Nefrologia e Dialisi dell’ospedale gelese. Prevenzione che si tiene in tutto in mondo e che l’anno scorso nel nosocomio gelese ha avuto grande partecipazione. Ciò ha portato, come riferito dal nefrologo, alla scoperta di patologie renali sconosciute.  La giornata di oggi ha fornito alle persone visita gratuita, misurazione dei parametri antropometrici, esame urine per  la proteinuria, misurazione di pressione sanguigna. La perdita di proteine con le urine è segno di malattie renali. La prevenzione  è importante. “La popolazione -ha detto Di Natale – ha un altissimo rischio a sviluppare la malattia renale cronica, specie chi ha diabete e ipertensione. Il 10% della popolazione adulta in Italia ha una malattia renale cronica senza saperlo”.  Lo Screening è importante quando la malattia non ha ancora manifestato i sintomi. Scoprire la patologia renale in tempo permette non solo al paziente  di vivere a lungo, ma anche un risparmio per il sistema sanitario. 

Articoli correlati