Screening itinerante mammografico nel nisseno. Ecco i comuni coinvolti

Ha preso via nel nisseno, la carovana della prevenzione, campagna itinerante per la prevenzione del tumore al seno. L’iniziativa ha preso il via il 19 aprile a Mazzarino e si protrarrà per  tutto giugno. ll camper farà tappa in 16 comuni della provincia nissena. Dopo la prima tappa di Mazzarino dal 19 al 22 e dal 26 al 28 aprile, il camper farà arriverà  a Riesi (in viale Europa, nelle vicinanze della guardia medica) e sarà possibile effettuare la visita dalle 8.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 17. Il 29 aprile e dal 2 al 5 maggio sarà invece la volta di Sommatino dove gli utenti potranno effettuare l’iniziativa in piazza Vittoria. L’ultima tappa è prevista per la fine di giugno a Butera.
In questo percorso itinerante di prevenzione verranno coinvolti anche Delia, Serradifalco, Milena, Montedoro, Bonpensiere, Campofranco e Sutera, Vallelunga e Villalba, Marianopoli, Santa Caterina e Resuttano.
Ma tra i comuni coinvolti mancano Gela e Niscemi. Eppure cosiderando l’alto tasso di inquinamento doveva Gela doveva essere la prma città in cui l’unità mobile di  screening mammografico gratuito per tutte gli uomini di età compresa tra i 50 e i 69 anni avrebbe dovuto fare tappa.  Abbiamo chiamato il numero dell’asp attraverso cui poter effettuare le prenotazione per sottolineare questa “esclusione” delle due città che hanno deciso di migrare a Catania. Anche avvertiti da alcuni lettori preoccupati di non appartenere pìu a nessuna Asp.  L’Asp ci ha dichiarato che da questa campagna sono stati esclusi i centri che hanno un mammografo fisso in ospedale, a cui possono accedere gratuitamente  tutti i cittadini che hanno superato 50 anni di età.  L’iniziativa itinerante coinvolge i piccoli centri dove sarà distribuito anche il kit per la ricerca del sangue occulto nelle feci per uomini e donne di età compresa tra i 50 ed i 69 anni.