Scuola: entra di ruolo a quasi 70 anni

 

Entra di ruolo a quasi 70 anni. Succede a Palermo a una docente di scuola primaria.

Ne ha dato notizie il Giornale di Sicilia. Dato che la pensione scatta a 66 anni e 7 mesi, è possibile lo stesso chiedere di rimanere in servizio se non si è raggiunti i 20 anni di contributi.

E se da una parte la signora in questione è la più “anziana” entrata di ruolo nella scuola dove il precariato continua a persistere nonostante la legge 107/2015, la cosiddetta Buona Scuola, dall’altra parte vi è il più giovane d’Italia. Si tratta di un insegnante di musica che ha avuto un contratto a tempo indeterminato nella scuola a soli 22 anni.

Questi sono i giorni per molti docenti dell’assegnazione della cattedra e del passaggio da aspirante docente o precario a docente di ruolo. Sui social network e sui forum sono tanti i messaggi di felicità da parte di docenti diventati di ruolo, molti lo sono diventati dopo anni e anni di precariato e con molti sacrifici ottenendo la cattedra in età non molto giovane. La maggior parte ha superato abbondantemente i 30 ed i 40 anni di età.