Scuole e strade siciliane, senza finanziamenti fino al 2021

La Sicilia non avrà fino al 2021  i finanziamenti nazionali destinati a scuole e strade provinciali. Questo quanto stabilito  dal  testo della legge di Stabilità nazionale varata a fine dicembre. In poche parole il danno per la Sicilia corrisponde fra i 400 milioni e il miliardo. 
Le motivazioni del taglio sono state attribuite alla mancanza in Sicilia di una riforma delle Province, cioè degli enti che fino al 2015 hanno gestito scuole superiori e strade. Si prevede un braccio di ferro tra la regione e il governo.
 

Articoli correlati