Secondo posto al Concorso internazionale danese per il pianista gelese Alberto Ferro

Secondo posto assoluto per il giovane musicista gelese Alberto Ferro al Concorso Pianitistico Internazionale di Aarhus in Danimarca. Giunto in finale dopo aver superato la concorrenza di ben centocinquantotto pianisti provenienti da quarantaquattro Paesi, Alberto Ferro si è trovato a rappresentare l’Italia in una competizione internazionale di alto livello, dedicato quest’anno al centocinquantesimo anniversario del compositore danese Carl Nielsen. Definito in Danimarca “vero orgoglio italiano”, il giovane pianista ha voluto dedicare questo premio alla sua famiglia, a papà Giovanni e a mamma Marisa, che lo hanno sempre sostenuto credendo sin da subito nel suo potenziale artistico e al Maestro Epifanio Comis che ha saputo mettere in risalto la modestia, la personalità, la compostezza e la professionalità di questo giovane artista. Un pensiero affettuoso Alberto lo ha voluto riservare anche al “suo” Coro Polifonico Perfetta Letizia diretto dal Maestro Falci. “Sono felicissimo del risultato – ha dichiarato Alberto Ferro alla fine della maratona pianistica – riguardo ai concorsi pianistici in genere, penso che la loro importanza fondamentale sia il confronto con gli altri partecipanti e non il duello, lo scontro con gli stessi. Il risultato a parer mio passa in secondo piano dinanzi al confronto, poiché molti candidati che vincono il primo premio spesso fanno meno carriera degli altri premiati, se non sono ingaggiati da associazioni importanti. Infine, riguardo al concorso ad Aarhus, posso dire che è stata una magnifica esperienza, ho trovato pianisti provenienti dai Paesi piu disparati e preparati professionalmente, ma soprattutto dotati di una componente umana straordinaria. Una nota a parte per gli organizzatori sempre disponibili e pronti a ricreare le condizioni ottimali per poter rendere al massimo, giurati rinomati e competenti. Sono molto contento del risultato – ha poi concluso – adesso puntiamo al Busoni di Bolzano!”