Senza stipendio e senza disoccupazione. I lavoratori del trasporto disabili fanno sentire la propria voce

Senza stipendio dal mese di luglio, da ieri non hanno diritto nemmeno alla disoccupazione. Si tratta dei lavoratori dell’ex Progetto Vita, che fino alla scorso anno si occupavano dei trasporti dei disabili. Ieri hanno fatto sentire la propria voce durante il consiglio comunale. Il problema sta nel fatto che i lavoratori, nonostante fermi, risultano dipendenti di una cooperativa che finora non ha nessuna commessa. Nonostante la protesta dei disabili e consigli comunali monotematici sulla questione, ancora il trasporto risulta fermo. Alla base c’e la rinuncia dell’impresa che si era aggiudicata il bando di gara, la cooperativa palermitana Matusalemme,e  a questa si sono aggiunte le rinunce di tutte le altre imprese che hanno  partecipato alla gara indetta dal Comune. Tra l’altro non cè speranza che il servizio riparta nei prossimi tempi, data che l’amministrazione non può procedere ad affidare l’incarico direttamente a una ditta  che si facesse anche carico dell’assunzione dei lavoratori. Nel frattempo l’amministrazione ha avviato il sistema dei Voucher, buoni da affidare ai disabili che ne hanno diritto,  per accedere loro direttamente al servizio. Anche il bando non potrà essere pubblicato prima dell’approvazione del bilancio 2015. Non si escludono proteste e manifestazioni da parte dei disoccupati. 
 

Articoli correlati