Sequestrati 60 mila prodotti di bellezza, made in China

Sequestrati oltre 60.000 articoli di prodottidi per la cura della persona “made in Cina”, perché privi dei requisiti di sicurezza e delle indicazioni a tutela dei consumatori.

L’operazione è stata eseguita dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Ragusa, al termine di accurati accertamenti presso due noti ed emergenti esercizi commerciali di Ragusa e Modica, specializzati nel settore. I prodeotti erano sprovvisi delle prescritte indicazioni circa la composizione, modalità di utilizzo e, quando presenti, non in lingua italiana.

I rappresentanti legali dei due esercizi commerciali sono stati segnalati alla Camera di Commercio di Ragusa per le violazioni previste dal decreto legislativo nr. 206 del 2005 (codice del consumo), per le quali sono previste sanzioni fino a 25.000 euro.