Settimana della cultura e del mito al Museo archeologico di Gela

Al via al museo archeologico di Gela la “Settimana della Cultura-Temi mitici sviluppati attraverso la danza, poesia e la musica”, organizzata dall’Associazione Amici della musica G. Navarra di Gela con il patrocinio della Regione Sicilia e dell’assessorato turismo, sport e spettacolo del Comune di Gela.

Un calendario ricco di eventi sparsi in 7 appuntamenti con inizio alle ore 19:15.

Si inizierà martedì 16 maggio a con lo spettacolo di danza Spaziando nell’arte dell’associazione “Danza e Arte” di Marcella Virgilio, nella stessa serata vi saranno letture di poesie a cura di Sandro Kappa: La nascita della luce nella poesi di Apollo, la pesia delle Tenecre, nel Mito di Hernes e per finire un Recital musicale del duo Cristina Marazzotta (clarinetto) e Nuccia Scerra (pianoforte).

Mercoledì 17 maggio sempre alle ore 19:15 ci sarà il concerto del duo Jazz Alessandro Lo Chiano (tromba) e Angelo di Leonforte (pianoforte), seguirà il recital di poesie Eschilo e la tragedia di Rocco Vacca.

Giovedì 18 maggio sarà la volta di La nascita del Mirto di Orfeo ed Euridice. Seguirà la conferenza dell’archeologo Angelo Monfo su U Cultu di Dimitra a Gela di Rosario Battagia. E poi versi declamati da un gruppo di alunni della E. Romagnoli, per la regia di Croci Attardi.

Venerdì 18 maggio: il Mito Atena e Aracne scelti dal prof. Angelo Mondo con la collaborazione degli alunni e i docenti dell’istituto Romagnoli. Regia Croci Attardi.

Sabato 20 maggio si terrà il concerto di Ten Strings duo con Marianatalia Ruscica (violino) e Davide Sciacca (chitarra). Seguirà il recital di poesie di artisti locali.

Domenica 21 maggio si terrà il concerto lirico del duo: Riccardo Strano (controtenore) e Davide Sciacca ( chitarra), seguirà il recital di poesit a curi di Croci Attardi su Canta, Sicilia mia!

Lunedì 22 maggio: spettacolo di danza a cui dell’ass. Danza e Arte di Marcella Virgilio. Il recital di poesie Canta Sicilia mia II parte e il concerto lirico del trio Monia Placenti (soprano), Cristina Marazzotta (clarinetto) e Nuccia Scerra (pianoforte).

Articoli correlati