Settimana Santa a Gela: ecco gli appuntamenti in programma

Entrano nel vivo le celebrazioni per la Settimana Santa a Gela.

Giornate di preghiera e riflessione in cui la comunità di fedeli si stringerà alla passione di Cristo e al dolore di Maria, madre e creatura di Dio.

Domani, 25 marzo, Domenica delle Palme. Alle 10:45, nella Chiesa del Rosario la benedizione dei ramoscelli di ulivo e delle palme e, a seguire, la processione verso la Chiesa Madre e la Santa Messa.

Lunedì 26 marzo, alle 9:30 e alle 17:00 celebrazione della penitenza con le confessioni individuali in Chiesa Madre e alle 20:00 per i marinai e i portatori dell’Urna.

Mercoledì 28 marzo, alle 19:00, Santa Messa in Chiesa Madre e,  sul sagrato alle 20:30, preghiera per la città davanti alle immagini del Cristo e di Maria addolorata e processione con il canto “do lamentu”.

Giovedì 29 marzo, dalle 6:00 alle 20:30, le porte della Chiesa del Rosario saranno aperte ai fedeli per “vasari i peri o Signure”. Nella stessa giornata, alle 18:00, lavanda dei piedi in Chiesa Madre e riposizione del Santissimo Sacramento. Alle 21:00,  processione penitenziale dalla Chiesa del Rosario fra le vie del centro storico e rientro delle effigi del Signore e della Madonna in Chiesa Madre, dove si terrà alle 23:00 l’Adorazione eucaristica comunitaria.

Giorno di raccoglimento, di astinenza, di digiuno e di meditazione sulla passione e sulla morte redentrice del Cristo venerdì 30 marzo. Dalle 6:00 di mattina in Chiesa Madre si terrà la venerazione delle sacre immagini di Gesù e Maria, seguiranno alle 9:30 la celebrazione dei Salmi e, alle 11:00, la tradizionale e toccante processione verso il Calvario. Qui, alle 12:00, Cristo verrà messo in croce e la cittadinanza potrà meditare sul messaggio di don Filippo Celona, direttore dell’Ufficio diocesano di pastorale giovanile. Previsti, sempre al Calvario, a partire dalle 15:00, la Coroncina della Divina Misericordia e la via Crucis, animata dai giovani. Alle 17:00,  la liturgia della Passione e della morte di Gesù e l’adorazione della croce in Chiesa Madre. Alle 19:00 i marinai porteranno a spalla l’Urna verso il Calvario e qui, mezz’ora dopo, il Signore verrà deposto dalla croce e, una volta adagiato nell’Urna, sarà portato a spalla in processione dai marinai che, per tradizione, non poggiano mai a terra durante il percorso.

Sabato 31 marzo, dalle 7:00 di mattina, in Chiesa Madre ci saranno la venerazione delle sacre immagini e, alle 9:00, la celebrazione dei Salmi e la riposizione del Cristo morto nell’altare della Passione. Alle 22:30, avrà inizio la solenne veglia pasquale e la Messa di Risurrezione.

Domenica 1° aprile, celebrazioni alle 9:30, alle 11:00, alle 12:00 e alle 19:30 in Chiesa Madre e alle 21:00 nella Chiesa del Rosario.