Sfiducia Messinese: ex consiglieri grillini soddisfatti per la decisione del Tar

Soddisfazione è stata espressa dagli ex consiglieri Cinque Stelle Simone Morgana, Virginia Farruggia e Enzo Giudice per  la decisione del TAR Palermo di rigettare la chiesta sospensiva degli effetti della mozione di sfiducia nei confronti dell’ex sindaco Domenico Messinese, votata in aula il 7 settembre scorso.

 

“Lo facciamo con la consapevolezza di avere agito correttamente e con un’azione politica certo rigorosa, ma sempre rispettosa del dettato normativo. Costituirsi in giudizio ha avuto un valore politico fondamentale, ancor prima che giuridico, perché riteniamo che la coerenza della scelta di sfiduciare Domenico Messinese dovesse essere manifestata e perseguita in tutte le sedi in cui questa azione venisse richiamata. Rinunciare alla costituzione, come hanno scelto di fare alcuni consiglieri comunali, ci è apparso come un probabile gesto di tacito consenso all’azione dell’ex sindaco e della sua giunta.”

“La pronuncia del TAR, come sottolineato anche dall’avv. Nicola Nicoletti, del foro di Gela, che ci ha assistito in giudizio, restituisce un pieno valore all’azione dei consiglieri e a quanto previsto dalla legge. Sarebbe apparsa come un’aberrazione giuridica gravissima il fatto di potere eliminare la sovranità popolare espressa tramite il voto dei consiglieri comunali, tramite l’escamotage delle dimissioni presentate in corso di seduta, al fine di bloccare la seduta stessa. Oggi non servono manifestazioni da tifoseria, ma una piena e responsabile azione politica che permetta a Gela di essere governata con rispetto e programmazione.”