“Share the love”, la gioia del Vangelo arriva in spiaggia e coinvolge i bagnanti

“Lì dove la gente è, la Chiesa esce a incontrarla”. Con questo spirito si è conclusa la tre giorni di animazione francescana a Gela promossa dai Frati Minori Cappuccini della provincia religiosa di Siracusa insieme ai fedeli dell’OFS e della Gi.Fra. “Share the love”, questo il titolo dell’iniziativa, ha avuto lo scopo di portare in spiaggia la gioia del Vangelo. “Incoraggiati da Papa Francesco che nel suo magistero invita la Chiesa a uscire, ad andare senza paura e con gioia in tutti i luoghi – ha detto fra’ Gaetano La Speme, Ministro provinciale dell’Ordine siracusano – abbiamo predicato e condiviso l’amore in spiaggia, luogo di evangelizzazione per eccellenza in estate. Del resto, Gesù predicava lungo il mare di Galilea su una barca. Così siamo scesi tra i bagnanti come discepoli missionari a coinvolgerli, accompagnarli e festeggiare insieme a loro”. Con l’animazione della preghiera, fra’ Francesco Ballaera, guida spirituale dell’animazione, accompagnato dai confratelli cappuccini fra’ Giuseppe, fra’ Corrado e fra’ Emiliano, ha suscitato l’ascolto dei fedeli che accorrevano numerosi verso di loro, in occasione delle loro visite in spiaggia” perché – hanno detto i frati – si sentivano visitati dalla grazia di Dio”. Con loro anche fra’ Enzo e fra’ Gaetano che hanno accolto le confessioni dei fedeli e i diversamente abili, assistiti dai volontari dell’associazione “Il Pungolo”, che hanno evangelizzato alternando momenti di gioia a riflessioni, canti e preghiere. Tra i presenti anche il Vescovo della Diocesi di Piazza Armerina Monsignor Rosario Gisana, che ha benedetto l’iniziativa scendendo in spiaggia e incontrando i gelesi che in quel momento godevano di un momento di relax . Il gruppo d’animazione “Share the love” si è poi spostato in città. Vivacità e gioia francescane, infatti, si sono vissuti nel piazzale della Chiesa Madre, nel convento dei frati cappuccini e in occasione della catechesi sull’amore che padre Giovanni Salonia ha rivolto alle famiglie. Nel corso dell’eucarestia è stato anche ricordato fra’ Rocco Quattrocchi, il parroco della Chiesa Maria Santissima delle Grazie scomparso recentemente a causa di un male incurabile.

Articoli correlati