Sì al campo nudisti, a patto che Gela sia attrezzata per accogliere i turisti

Dopo la disponibilità da parte di alcuni imprenditori a investire nella spiaggia dei nudisti di Gela, arriva anche il Sì da parte dei consiglieri capigruppo.  Il Si però è condizionato dal far rientrare Gela  nel circuito turistico, che deve comprendere anche le visite archeologiche,  e che l’area venga attrezzata per accogliere i turisti”. Proprio ieri si è tenuto l’incontro voluto fortemente dal capogruppo del Pd Vincenzo Cirignotta, presenti oltre ai consiglieri  Scerra, Cascino, Giudice, Di Dio e  Siragusa anche il sindaco domenico Messinese e il presidente del consiglio comunale Alessandra Ascia. L’area coinvolta nel progetto è la spiaggia di in contrada Bulala, lontana dalle serre, e questo lo renderebbe fattibile, in quanto lontano dagli occhi curiosi Il `Sì è arrivato anche  a patto che questo tratto di spiaggia confini con la riserva naturale. Il sindaco Domenico Messinese, ha più volte ribadito della grande opportunità di sviluppo turistico che la spiaggia  naturalistica comporterebbe, in quanto sarebbe tra le 600 strutture frequentate dai turisti di tutto il mondo, inoltre sarebbe come riorendere  una forma di economia già sistente negli anni ’50, quando proprio a Bulala era stata creata un’area per nudisti “Village Magique”, da un imprenditore francese.