Si recano a Farello, ma non trovano la scala per accedere ai loculi in alto

Si recano al cimitero di Farello, per andare a trovare i parenti defunti, ma non trovano la scala per accedere ai loculi posizionati in alto. Due signore di mezza etá sono state costrette a caricarsi una scala di ferro con pedana, appartenente ad un’altra sezione del mausoleo esterno, pesante otre 70 chili, per circa due metri di altezza, salendo con essa anche quattro gradini. L’unico modo per riuscire a posizionare i fiori  appena comperati nei vasi dei loro defunti.  Una situazione che ha dell’incredibile, considerando che in questi giorni vi sará una grande affluenza di gente. Come si fará a condividere la scala tra centinaia di persone? Per non parlare della situazione in cui versano i gradini delle scale di marmo che conducono ai piani alti, rotti e pericolanti, con grande rischio per l’incolumitá di chi li dovrà percorrere. Insomma passano gli anni ma i problemi rimangono gli stessi. Già l’anno scorso il nostro giornale aveva sollevato il problema, ma evidentemente gli amministratori ne rimangono indifferenti. Oggi al lavoro una gru del comune per cecare di staccare alcuni cornicioni corrosi  e pericolanti.   L’assessore Di a Paola ha appena comunicato di aver fatto un nuovo sopralluogo nei cimiteri di Gela e non ha fatto altro che constatarne la situazione di degrado. 
“Abbiamo fatto il possibile considerata la situazione di degrado riscontrata – ha dichiarato l’assessore Di Paola. È la pulizia? L’assessore ha detto che il cimitero monumentale e quello di Farello sono stati al centro di interventi straordinari di pulizia e manutenzione e ora si offrono in condizioni idonee in vista della ricorrenza del primo e 2 Novembre. Speriamo di non trovare altre sorprese. 

Tagged with: