Sicilia: nuove opportunità economiche per gli asili nido comunali

Nuove opportunità economiche in arrivo per gli asili nido comunali in Sicilia.

A emanare l’avviso pubblico l’Assessorato regionale della famiglia e servizi sociali, retto da Mariella Ippolito, con il quale verranno stanziati quasi otto milioni di euro per il sostegno della spesa per la gestione ordinaria del servizio di asilo nido o micro nido comunale.

In un caso, serviranno alla riduzione delle rette a carico delle famiglie dei bambini iscritti e, nell’altro, per l’apertura del nuovo servizio di nido o micro nido comunale o dall’implementazione di uno esistente.

Dalla pubblicazione in Gazzetta ufficiale, i Comuni interessati avranno sessanta giorni di tempo per presentare le istanze di contributo.

“La crescita educativa dell’infanzia siciliana non può patire la scure della crisi economica – ha commentato l’assessore Ippolito – soprattutto perché crediamo nei benefici per la crescita del bambino in una fase delicata della sua vita e per la rimozione delle barriere alla partecipazione al mercato del lavoro da parte delle madri.

In parallelo, abbiamo pensato anche ai Comuni siciliani in difficoltà. Una parte dei contributi infatti – ha concluso l’esponente del Governo Musumeci – sarà riservata agli enti strutturalmente deficitari, a quelli per i quali sussistano squilibri strutturali del bilancio in grado di provocare il dissesto finanziario o a quelli che già lo hanno deliberato”.