In Sicilia un ragazzo su 4 lascia la scuola precocemente

In Sicilia 1 ragazzo su 4 lascia precocemente la scuola, cioè  il 23,5% su un tasso nazionale del 13,8%. Questo il dato di Save the Children. In una nazione in cui le famiglie povere con minori si sono quintuplicate negli ultimi 10 anni, la Sicilia segue solo la Calabria per minori in povertà relativa (42%). I dati mostrano pure una popolazione sempre più vecchia, con oltre 165 anziani ogni 100 bambini (in Sicilia i picchi sono nelle province di Messina, Enna e Trapani, rispettivamente con 177,4, 172,1 e 167,6).

Nella scuola spesso gli studenti non riescono a trovare le risposte idonee, come strutture non adeguate, e oltre 4 istituti su 10 (41,4%) che non sono dotati di laboratori a sufficienza (in Sicilia sono più della metà nelle province di Catania, Palermo e Ragusa, rispettivamente al 58,2%, 56,3% e 53,7%).
La diseguaglianza sociale condiziona il rendimento scolastico, con oltre 1 quindicenne su 4 bocciato in contesti socio-economici svantaggiati.