“Le notti di SiciliAntica”, alla scoperta della Sicilia

Le Notti di SiciliAntica

La Sicilia e le sue bellezze nascoste e meno conosciute sono da sempre al centro delle attenzioni dell’associazione SiciliAntica; e proprio per valorizzare questo immenso patrimonio artistico e culturale che l’associazione ha organizzato, in collaborazione con Guardie Sikane e ATC l’Associazione che viaggia, la manifestazione chiamata “Le notti di SIciliAntica”: una serie di iniziative, visite guidate, mostre e degustazioni, per far conoscere a tutti le bellezze, le caratteristiche e il fascino della nostra isola.

“Le notti di SiciliAntica” sarà un lungo percorso, lungo circa 40 giorni e che prevede al suo interno cinquanta iniziative culturali diverse, tutte accomunate dal fatto che, come già il nome dell’iniziativa preannuncia, si terranno a sera inoltrata:si va dunque dalla visita guidata al Duomo normanno di Monreale (dal 2015 Patrimonio dell’Umanità UNESCO, insieme a tutto il percorso Arabo-Normanno di Palermo), all’originale percorso Gangitanus scultor, alla scoperta delle opere del Quattrocchi, ospitate nelle chiese di Gangi; dalle visite alla scoperta dei pittori del Seicento (Lo Varchi, Zoppo di Gangi), le cui opere sono custodite nelle chiese di Collesano, alle passeggiate per le vie di Palermo alla scoperta del lato misterico della città, rintracciabile nei simboli occulti fra le strade e i monumenti del centro storico. Prevista la visita guidata al settecentesco ponte sul fiume San Leonardo a Termini Imerese. Ancora, in programma, la visita, a mezzanotte, alle suggestive grotte della Gurfa di Alia al dolmen o alle mura megalitiche in territorio di Sciara.

Durante le notti di SiciliAntica sono previste visite guidate notturno al centro storico di Cefalù, alla Caccamo medievale, al castello di Carini; e ancora visite guidate a Caltavuturo e sul lungomare di Aspra.
Il programma è inoltre arricchito dalle visite guidate ai Musei della Certosa di Villa Branciforti-Butera a Bagheria, alla Villa-Museo Del Castillo-De Cordoba sempre a Bagheria,  al Museo archeologico di Marianopoli, al Museo della Casa contadina di Bolognetta, alla collezione etnoantropologica Graziano di Termini Imerese.

La manifestazione si concluderà il 3 settembre e sarà dunque occasione per godere di una  lunga serie di suggestivi e interessanti eventi per trascorrere un’estate diversa, di conoscenza e scoperta del territorio e delle sue storie e vivere delle notti bellissime e affascinanti in giro per la Sicilia.

Articoli correlati