Sicurezza Alimentare a Gela, in collaborazione con Eni. Ridistribuire cibo a chi ha bisogno

Oggi pomeriggio alle ore 16:30 nei locali della Pinacoteca Comunale “In Saecula Seculorum” di viale Mediterraneo 41 a Gela, verrà firmato il protocollo  sul progetto “Sicurezza Alimentare a Gela”.

Si tratta di creare una sede decentrata che riesca a ottimizzare e incrementare la raccolta delle eccedenze alimentari favorendone, poi, la ridistribuzione tra chi ha bisogno.

Il progetto vede la collaborazione tra Comune, Fondazione Banco Alimentare, Banco Alimentare della Sicilia onlus ed Eni tramite le sue controllate EniMed, Raffineria di Gela e Syndial.