Sicurezza urbana, si convochi il Consiglio comunale aperto alle Forze dell’Ordine e ai cittadini

Richiesta con urgenza la convocazione del Consiglio omunale in seduta straordinaria per affrontare la questione relativa alla sicurezza urbana. Ad avanzare questa esigenza i consiglieri di Gela Città Cristian Malluzzo e Giovanni Panebianco e l’indipendente Carmelo Casano. Alla luce degli episodi di criminalità che si registrano a Gela, dai furti agli incendi e agli episodi di violenza, cresce il clima di preoccupazione dei cittadini che in più occasioni hanno manifestato la necessità di maggiori controlli da parte delle Forze dell’Ordine su tutto il territorio, tanto nelle zone centrali quanto in periferia. “In particolar modo – si legge in un comunicato a firma dei tre consiglieri – nelle campagne si assiste a un’escalation di furti dei raccolti e danneggiamenti nelle abitazioni rurali che vanificano gli enormi sacrifici dei coltivatori, che contano sui proventi di tali raccolti per il proprio sostentamento e in città a numerosi episodi di microcriminalità che sfociano poi in atti incendiari e danneggiamento del decoro urbano”. Da qui, l’esigenza di una seduta straordinaria che possa produrre interventi risolutivi e immediati. “Poiché – continua la nota – ad oggi l’amministrazione non risulta aver proposto né presentato nessun piano di monitoraggio per la sicurezza del territorio e considerata la grave crisi economica che spinge in maniera esponenziale un maggior numero di soggetti verso la criminalità, si chiede la convocazione del Consiglio comunale monotematico alla presenza dei rappresentanti delle Forze dell’Ordine e aperto al contributo di cittadini e rappresentanti di associazioni, al fine di discutere sulle attività concrete da porre in essere a garanzia della sicurezza dei gelesi e delle proprietà immobiliarie e terriere”.

Articoli correlati