Simulazione di furto, guida senza patente. Denuncia per tre gelesi

Gli agenti del commissariato di Gela hanno denunciato il gelese A. C. di 18 anni, per simulazione di reato, favoreggiamento personale e ricettazione. In particolare A.C., alla vista degli agenti del Reparto Prevenzione Crimine di Palermo, si è dato alla fuga a bordo di ciclomotore assieme ad un altro soggetto,  lanciando per terra un sacco nero. I due fuggitivi, vedendosi tallonati, hanno deciso di abbandonare  il ciclomotore, dandosi  alla fuga a piedi e facendo perdere le loro tracce. Gli Agenti nel sacco abbandonato hanno ritrovato diversi rivestimenti di ciclomotore privi di elementi identificativi, Così hanno messo in atto una attività info-investigativa e, tramite accertamenti effettuati sul ciclomotore abbandonato,  hanno rintracciato il proprietario che risultava essere proprio il giovane A.C. Il giovane è stato sottoposto a perquisizione nella sua abitazione, dove è stato ritrovato un altro accessorio per ciclomotore,  di cui A. C.  poi ha riferito essere stato oggetto di un furto che coincideva con l’ora dell’inseguimento, ma nel ciclomotore su cui viaggiava non vi era alcun segno di manomissione.  Denunciato anche il gelese D. R. 28 anni, per guida senza patente. La denuncia è scattata anche per il gelese G. O. per  guida senza patente poichè mai conseguita.