Siragusa: integrare il Pems 2016 per assicurare il servizio di Polizia Municipale

“L’amministrazione comunale attraverso una determina dirigenziale, ha contravvenuto a quanto stabilito nella circolare dell’Assessorato alle autonomie locali, destinando la somma di 100.000 euro al personale della Polizia Municipale partecipante al Pems 2016 ( Piano di Miglioramento dell’Efficienza dei Servizi della Polizia Municipale) decurtando inopinatamente lo stesso fondo di 72.000 euro.”

Questo quanto sottolineato dal consigliere di Polo Civico Popolare Guido Siragusa che chiede al sindaco  con un atto di indirizzo di attivare tutte le procedure necessarie per prevedere nel redigendo bilancio di previsione la somma di 72.000 euro quale integrazione al Pems 2016, ed inoltre prevedere copertura finanziaria per  172.000 euro del Pems 2017.

Il consigliere ha sottolineato come il comune di Gela abbia avuto acceso al fondo Regionale per il Miglioramento dei Servizi della Polizia Municipale, attraverso attraverso una delibera di Consiglio Comunale, la n° 80 del 3 dicembre 2015, con la quale è stato approvato il piano di miglioramento dell’efficienza dei servizi di polizia municipale per il triennio 2016-2018 .

“L’Amministrazione Comunale di Gela per il Piano di Miglioramento dell’Efficienza dei Servizi di Polizia Municipale dell’anno 2016 (come anche per gli anni precedenti) ha richiesto alla Regione Siciliana il finanziamento secondo la Tabella degli importi cosi come predisposta dall’Assessorato Regionale per le Autonomie Locali e la Funzione Pubblica, che per il 2016 è stato di 172.000 euro. Con la la  circolare dell’Assessorato per le Autonomie Locali si è stabilito che la spesa per il PMES prevista dall’art. 13 L. R. 17/ 1990, deve essere commisurata alla spesa dell’anno precedente, ossia l’anno 2015 ammontante al netto di oneri ed Irap ad  172.000 mila euro . “

Ha detto il consigliere che considera il comportamento del sindaco  “ingiustificato sia sotto il profilo sostanziale, in quanto mette in discussione servizi già previsti dal piano di miglioramento approvato dal consiglio comunale”.

Articoli correlati