Soggiorno obbligato a Gela, ma passeggiava a Niscemi. Arrestato

“Aveva l’obbligo di soggiorno obbligato a Gela, in quanto sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di P.S., ed invece è stato sorpreso a Niscemi, in c.da Ulmo, senza alcuna autorizzazione del Giudice, e senza fornire neanche alcuna giustificazione della sua presenza in quella zona della città niscemese. L’uomo, identificato poi come Fidone Salvatore, è stato controllato dagli agenti del Commissariato della città della Madonna del Bosco,  mentre si trovava a bordo della sua autovettura, una Lancia Y, tra l’altro priva della copertura assicurativa e che guidava nonostante la patente gli fosse stata revocata. Il mezzo è stato posto sotto sequestro e il  pregiudicato gelese gravato da numerosi pregiudizi di polizia è stato arrestato, e condotto ai domiciliari presso la sua abitazione di Gela.