Sostegno per l’Inclusione Attiva, abbassata la soglia di accesso

Abbassata la soglia di accesso per il Sostegno per l’Inclusione Attiva relativa alla valutazione multidimensionale del bisogno. Il punteggio viene attribuito sulla base dei carichi familiari, della situazione economica e della situazione lavorativa.

A renderlo noto è stato l’assessore ai servizi sociali Licia Abela, dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali. Fino ad oggi per accedere al SIA era necessario raggiungere quarantacinque punti, adesso invece ne basteranno venticinque.

“Ciò significa – ha detto l’assessore – che buona parte delle famiglie con un ISEE fino a tremila euro, in cui sia presente almeno un figlio minorenne o disabile o ci sia un figlio in arrivo, potranno ora accedere al beneficio”.

Articoli correlati