Sparatoria in centro a Palermo: un morto

sparatoria capo

Omicidio in pieno giorno nel centro storico di Palermo, la vittima è Andrea Cusimano, 30 anni, pluripregiudicato, freddato a colpi di pistola.

La sparatoria è avvenuta stamattina a Porta Carini, nel quartiere Capo, proprio all’ingresso dello storico mercato rionale; il tutto a pochi passi dal palazzo di giustizia di Palermo e proprio mentre il mercato cominciava ad animarsi e popolarsi di commercianti, clienti e turisti.

Cusimano è stato raggiunto da alcuni colpi di arma da fuoco, tra cui quella letale al torace, fra le bancarelle del mercato, dove gestiva un banco di frutta e verdura; subito dopo la sparatoria, la vittima è stata trasportata d’urgenza presso l’ospedale Civico, dove è morta pochi minuti dopo il suo arrivo.

Sul luogo della sparatoria sono subito intervenute le forze dell’ordine che, dopo i primi accertamenti e indagini, hanno arrestato il presunto killer, Calogero Lo Presti, 23 anni con precedenti per estorsione, cugino di secondo grado di Tommaso Lo Presti, capo del mandamento di Porta Nuova.

Dalle prime ricostruzioni sembra che, poco prima dell’omicidio, la vittima abbia avuto un acceso diverbio con alcune persone; secondo gli inquirenti tale evento è da considerarsi strettamente collegato alla successiva sparatoria in cui ha perso la vita il Cusimano.