Spreco alimentare: il Rotary club nelle scuole per sensibilizzare i più giovani

“Lo spreco alimentare, se lo conosci, lo eviti”.

Con questo slogan la sezione locale del Rotary club, presieduto da Manlio Galatioto, ha avviato una serie di incontri con gli studenti della città per affrontare insieme a loro un tema importantissimo, quello appunto dello spreco alimentare, che divide il mondo tra chi getta il cibo e chi lo desidera, soffrendo la fame.

L’iniziativa, che oggi si è svolta presso l’istituto ‘Salvatore Quasimodo’, rientra in un progetto nazionale, studiato in sinergia con il professor Segrè dell’Università di Bologna, specialista nel ramo dell’alimentazione e prevede una vera e propria campagna di informazione e sensibilizzazione a partire dai più giovani, uomini del domani, con la speranza che possano trasmettere in famiglia un corretto stile di vita e alimentare.

Proprio l’ambiente domestico, infatti, è uno dei luoghi in cui si spreca maggiormente, a partire dal fatto che spesso, per mancanza di tempo, non si fa una lista della spesa e al supermercato si acquista anche più del necessario, attirati da quella o quell’altra offerta. Sempre a casa, inoltre, non si ha l’accortezza a volte di mettere in credenza le confezioni di cibo in base alla data di scadenza, finendo così col buttare prodotti mai aperti, ma oramai passati.

Tra i luoghi dello spreco si aggiungono i ristoranti, dove spesso si perde il senso della misura e si cucina cibo a volontà, ma anche i campi di produzione e le catene di preparazione.

“Fra gli istituti di Gela – hanno dichiarato Manlio Galatioto e Francesco Città, responsabile del progetto – stiamo riscontrando davvero tanto entusiasmo. Siamo molto soddisfatti della partecipazione attenta di questi ragazzi e della risposta della scuola a iniziative di importanza sociale come questa”.

Agli studenti vengono consegnati degli opuscoli, che possono portare a casa e consultare insieme ai genitori per far fronte allo spreco. L’iniziativa si concluderà ad aprile con un concorso in cui i partecipanti potranno avanzare le loro idee sull’argomento con disegni, fotografie o spot. I vincitori saranno premiati in occasione del congresso di fine anno del Rotary club.