Da stanza del custode ad aula digitale e laboratorio alla Don Milani

Aula digitale e laboratorio di ceramica in quelli che erano gli alloggi del custode dell’istituto comprensivo “Don Milani”, diretto dal preside Rocco Incardona. Il plesso è stato beneficiario di un finanziamento europeo, relativo all’azione “Interventi infrastrutturali per l’innovazione tecnologica, laboratori di settore e per l’apprendimento delle competenze chiave”.

I locali inutilizzati fino ad oggi sono stati ristrutturati e resi disponibili dal settore Lavori pubblici. A tal proposito infatti questa mattina l’assessore Flavio Di Francesco e il dirigente scolastico Incardona hanno inaugurato le due aule. “È l’esempio di come un buon progetto può essere portato avanti – ha commentato Di Francesco – soprattutto nell’ottica di un investimento sul futuro dei nostri ragazzi”. “Il progetto – ha continuato Incardona – risponde alle finalità dell’educazione scolastica, guardando alla poliedricità dell’alunno”.

Articoli correlati