Domattina l’ultimo saluto a Gianluca Caterini

Arriverà stasera a Gela la salma di Gianluca Caterini, il giovane gelese morto a causa di un incidente sul lavoro in provincia di Ascoli Piceno. Il ventisettenne, molto conosciuto in città, era stato assunto con contratto a tempo determinato in un cantiere per la costruzione di una rete di metanodotto.

Gianluca, aveva una vita davanti, e lascia la giovane moglie e una bimba di sette anni. I funerali saranno celebrati domattina alle ore 11:00 nella chiesa di Sant’Antonio. Intanto la magistratura cercherà di far luce su come si sia verificato l’incidente, ricostruendo l’esatta dinamica di ciò che sia accaduto in cantiere, quando il torace di Gianluca è stato schiacciato da un tubo di acciaio. Il giovane è morto appena arrivato in ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime

in foto il cantiere nel quale lavorava Gianluca (foto Lappa da Il resto del Carlino)