Sterpaglie e aree verdi abbandonate: Gela rischia di bruciare, si intervenga urgentemente

Si intervenga con urgenza per evitare di esporre i cittadini a situazioni di rischio e pericolo. Questa la richiesta dei consiglieri comunali Luigi Di Dio e Francesca Caruso di Reset 4.0 in merito all’episodio verificatosi ieri, martedì 26 luglio, nei pressi del mercato settimanale a Marchitello, dove un cumulo di sterpaglie è stato dato alle fiamme, preoccupando i venditori ambulanti e i gelesi che affollavano le bancarelle. Una situazione che, fortunatamente, non ha registrato danni né a cose né a persone, ma che rappresenta un po’ il quadro generale della città, dove il degrado delle aree verdi potrebbe costituire un serio pericolo per l’incolumità dei cittadini.

A tal proposito, dunque, si rendono necessari degli interventi di pulizia nell’intera città, nessun quartiere escluso. La richiesta avanzata dai consiglieri è quella di conoscere i modi e i tempi in cui l’amministrazione intenderà agire per risolvere lo stato di precarietà in cui versa il territorio, pronto letteralmente a bruciare.