Stop ad aumento Tari: aula deserta. Al comune rimane un debito di oltre due milioni di euro

È  un debito di  oltre due milioni di euro quello che graverà sulla gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a Gela, che finiranno fuori bilancio.

Dell’aumento della Tari i consiglieri comunali non ne hanno voluto proprio sapere, nè per il 2017, nè per il 2018.

 La seduta di ieri, la terza per l’approvazione delle tariffe Tari,  è stata caratterizzata da un’aula vuota. Presenti solo gli esponenti del pd Vincenzo Virignotta, Romina Morselli e Salvatore Gallo, del Megafono Sara Bonura e Maria Pingo e di Polo Civico Guido Siragusa.

In aula presenti anche il sindaco Domenico Messinese con i due assessorei Simone Siciliano e Fabrizio Morello. Dopo l’appello del presidente Alessandra Ascia la seduta è stata sciolta

Articoli correlati