Studenti del Nautico all’Accademia Navale di Livorno

A bordo della nave appartenente alla linea Grimaldi, diciassette studenti della classe IV Nautico dell’Istituto “Majorana” approdano a Livorno e sono stati accolti presso l’Accademia Navale.

Accompagnati dal loro insegnante, prof. Emanuele Raniolo, la scolaresca dell’Istituto Majorana, retto dalla Dirigente Mirella Di Silvestre, nell’ambito del progetto di alternanza scuola – lavoro, ha potuto visitare l’affascinante Accademia Navale. Un’opportunità unica per i giovani studenti che aspirano ad una carriera entusiasmante, avventurosa ed allo stesso tempo al servizio del nostro Paese.

L’ingresso dal Varco di San Jacopo rappresenta l’inizio di un percorso affascinante che si articola lungo il Viale dei Pini passando per il complesso di Palazzo Allievi con il suo piazzale e lo storico Brigantino, Palazzo Studi con il simulatore di “plancia”, le aree dedicate alle scienze nautiche e le strutture sportive di Villa Chayes.

In queste sedi gli studenti hanno potuto rafforzare le loro capacità organizzative e relazionali partecipando attivamente alla gestione delle attività e ponendo domande direttamente agli ufficiali dell’Accademia. All’interno di una vasta area trovano spazio laboratori, dormitori, piscina, palestra, biblioteche e, naturalmente, le aule dedicate alla formazione. Gli alunni hanno vissuto una coinvolgente giornata di studio assieme agli allievi Ufficiali, una vera e propria “full immersion” su argomentazioni scientifiche come la navigazione, la cartografia, l’astronomia, l’oceanografia e la meteorologia, hanno visitato il simulatore di navigazione marittima, il planetario che ha permesso di simulare il moto degli astri sulla sfera celeste e il riconoscimento delle costellazioni, e anche il museo storico.

Il vero fiore all’occhiello dell’Accademia, però, ammirato e invidiato dalle marine militari di tutto il mondo, è l’Amerigo Vespucci, il famoso veliero e Nave Scuola della Marina Militare, più volte definita come la nave più bella del mondo. Questa storica imbarcazione, caratterizzata dai suoi tre alberi, il principale dei quali raggiunge i 54 metri di altezza, è regolarmente usata per la formazione degli allievi ufficiali. Proprio per la sua natura di nave scuola, l’Amerigo Vespucci è per la maggior parte dell’anno impegnata in mare in attività di navigazione. Quando, però, attracca nel porto di Livorno, è possibile visitarla, scoprendo l’incredibile fascino di un veliero d’altri tempi, perfetta sintesi della tradizione di una volta e della modernità della vita militare di oggi.

Gli alunni del Majorana, dopo questa affascinante esperienza formativa, hanno la piena consapevolezza che diventare un marinaio significa scegliere uno stile di vita che richiede impegno, disciplina, passione e spirito di squadra; è la strada giusta per chi predilige l’azione e aspira a un lavoro dinamico, mettendosi quotidianamente alla prova ed allargando costantemente i propri orizzonti.