Sviluppo Democratico: ridare alla città serenità. Istituire Tavolo permanente sicurezza

Gela ha bisogno di serenità. Lo sottolinea Sviluppo Democratico che esprime solidarietà ai titolari del Bite e ai suoi lavoratori impiegati, per provvedimento di chiusura per motivi di ordine pubblico che ha raggiunto il bar-ristorante di corso Vittorio Emanuele.
Il Movimento politico chiede al sindaco di Domenico Messinese di farsi promotore dell’attuazione del decreto legge n. 14 del 20 febbraio 2017 sulla sicurezza urbana, emanato dal Governo Gentiloni, e di farsi promotore della istituzione di un tavolo permanente sulla sicurezza, che, veda anche la partecipazione delle categorie economiche e dei rappresentanti della società civile, per cercare insieme delle soluzioni per arginare un fenomeno che rischia ancor più di degenerare.

“Gruppi di giovani violenti con il loro comportamento delittuoso non possono tenere in ostaggio imprenditori, lavoratori e più in generale una città che vive una fase assai delicata sul fronte economico.” Hanno detto i compontenti del Movimento politico
Gela è una città alla ricerca di nuove vie di sviluppo, che proprio nel turismo e nel commercio può trovare nuove possibilità.
“La sicurezza in città è un bene pubblico che và perseguito con assoluta priorità con soluzioni fattibili che vedano impegnate da un lato le Istituzioni preposte: Prefettura, Questura, Magistratura, Ente Locale, Forze di Polizia, Corpo dei Vigili Urbani, e dall’altro le agenzie di presidio sociale che debbono intercettare e incanalare la rabbia sociale di questi giovani che stanno ai margini della società.”

Articoli correlati