Tag: degrado

Leggi altro

Nave greca e degrado dei siti archeologici, incontro all’assessorato dei beni culturali

Il degrado dei siti archeologici di Gela e i tempi di musealizzazione della nave custodita all’interno del museo al centro dell’incontro istituzionale tenutosi presso l’assessorato dei beni culturali, alla presenza della componente della segreteria particolare dell’assessore regionale Carlo Vermiglio, del soprintendente del mare Sebastiano Tusa, del soprintendente di Caltanissetta Vincenzo Caruso, del responsabile del servizio di valorizzazione del dipartimento regionale dei beni culturali Sergio Alessandro, del direttore del polo museale di Gela-Caltanissetta Ennio Turco e dei componenti della VI Commissione consiliare, composta da Luigi Di Dio, Totò Sammito e Sara Bonura.

Leggi altro

Degrado nell’area verde in prossimità dell’istituto Mattei, Reset 4.0 torna a sollecitare interventi urgenti

Sono tornati a sollecitare interventi di pulizia in città i consiglieri di Reset 4.0 Luigi Di Dio e Francesca Caruso, che hanno formulato un’interrogazione al sindaco Domenico Messinese e al presidente del Consiglio comunale Alessandra Ascia.

Leggi altro

Degrado e sporcizia in prossimità di una scuola, Di Dio e Caruso: “Si provveda urgentemente al decoro urbano della città”

Erbacce, sporcizia, escrementi di animali e ancora ratti e blatte a due passi dall’ingresso secondario dell’istituto “Enrico Mattei” di Gela, dove fra dieci giorni avranno inizio le attività del campus estivo.

Leggi altro

Quartiere Cantina sociale abbandonato nel degrado, esasperati i residenti e Di Francesco visita la zona

Disagi nel quartiere Cantina sociale a Gela. Da troppo tempo i residenti, tramite il comitato della zona, presieduto da Salvatore Ciscardi, denunciano i problemi e lo stato di evidente abbandono in cui versa il posto.

Leggi altro

Degrado e rifiuti, saltano le attività del grest. In condizioni vergognose un oratorio

Inaugurato e donato alla città neanche un anno fa e già versa in stato di degrado e abbandono. Parliamo del giardino “Orto fontanelle”, oggi triste scenografia dell’oratorio del Movimento Giovanile San Francesco, a ridosso del Palazzo di città, frequentato da anni da ragazzi e bambini per le attività invernali e per il grest estivo.