Taggati in video pornografici: attenzione al nuovo virus su Facebook

È di questi giorni la segnalazione di un nuovo ‪#‎virus‬ che si diffonde tramite i profili ‪‎Facebook‬. Vi ritrovate taggati in un video o in una foto da un vostro amico (si tratta quasi sempre di pornografia) solo che il vostro amico non ne sa nulla e se, incuriositi, cliccate sul link, il vostro pc sarà infettato da un virus. Si tratta di un programma malevolo che si insinua nel computer e tra i vari effetti può carpire anche i dati sensibili». L’allarme è lanciato da Agente Lisa, un profilo facebook della Polizia. Questo virus  si può trasmettere da contatto a contatto, ad esempio si può insinuare nella chat, quindi se chattate con un amico “infetto” potreste essere infettati anche voi. Fate attenzione poi anche agli smartphone, perché si può diffondere anche sui telefonini. In tantissimi hanno già ricevuto la notifica ” Ti ho taggato. Oltre allo spaesamento per il porno ricevuto da persone insospettabili, il cosiddetto malware contenuto sul video infetta il sistema operativo del nostro computer, mettendo a repentaglio anche i dati personali. Cliccando il video-galeotto, le immagini vengono eseguite per pochi istanti per poi bloccarsi alla comparsa di un messaggio che invita a scaricare un falso Player, con il quale si apre la strada all’ingresso dei malware dannosi per il Pc. Italia, Francia e Gran Bretagna sono tra le nazioni più colpite da questo virus. Ma come è possibile evitare il contagio? Il messaggio, “Ti ho taggato”,  a quanto pare, è stato inviato da paesi nei quali è difficile iniziare controlli e dopo essersi diffuso in maniera virale solo gli stessi utenti (non aprendo più i contenuti di posta sospetti) o lo stesso Facebook, sono in grado di poterne bloccare la diffusione. Tra gli accorgimenti utili per difendersi da questo video che minaccia le bacheche degli utenti di Facebook sono non cliccare né sul video né sui link riportati su di esso, se ci sono sulla bacheca dei post anomali è meglio eliminarli subito, cercare di contattare privatamente i soggetti taggati sul post e consigliare di eliminare il tutto, ricordare che se il video viene cliccato, questo comincerà a inviare automaticamente il messaggio sulla bacheca dei contatti personali a vostra insaputa e, infine, sarebbe utile cambiare la password di accesso al profilo Facebook.
 

Articoli correlati