Tekra, incontro in Prefettura, Siciliano: “Si proceda a revocare lo sciopero”

Si è concluso da qualche ora l’incontro presso la Prefettura di Caltanissetta tra l’amministrazione Comunale, la ditta Tekra e le sigle sindacali CGIL, CISL e UIL, volto a garantire il diritto dei lavoratori a ricevere il salario regolarmente e senza ritardi.

“Il Comune – scrive Simone Siciliano, assessore alle politiche ambientali – a fronte di un impegno concreto per pagare i servizi già resi dalla ditta nell’anno corrente, auspica un impegno altrettanto concreto da parte della ditta a eliminare il ritardo accumulato sui pagamenti del 2018, ad oggi pari a un mese e mezzo e altrettanto da parte dei sindacati, al fine di revocare lo sciopero previsto per giorno 1, evitando di gravare ulteriormente sulla disponibilità dei cittadini, già fortemente messa alla prova da altre giornate di sciopero subite nei mesi precedenti.

Attendiamo dunque conferma dalla ditta, affinché eroghi il saldo di marzo e aprile, oltre ai tre mesi di buoni pasto. Nei prossimi giorni è previsto un ulteriore incontro tra Comune e Tekra al fine di definire un percorso dai tempi certi per il ripianamento dei debiti maturati negli anni 2015 e 2016, già oggetto di decreti ingiuntivi esecutivi.

La riunione – ha concluso Siciliano – si è chiusa con un rinvio in attesa di riscontri da parte della ditta sulla sostenibilità della richiesta e la fattibilità concreta di poterla ottemperare, condizione, questa, vincolante per l’esecuzione del mandato di pagamento da parte dell’ente”.