Torna la musica classica al Pignatelli, a esibirsi il controtenore Riccardo Angelo Strano

Riprendono gli appuntamenti con la grande musica, promossi dall’associazione Amici della musica ‘Navarra’, diretta dal Maestro Crocifisso Ragona.

Domenica 7 gennaio, alle 19:00, nel palazzo Pignatelli, si esibirà Riccardo Angelo Strano, controtenore catanese. Il suo debutto operistico a soli ventuno anni nell’opera Agrippina di G.F.Haendel, con il ruolo di Nerone, al Koninklijke Schouwburg (L’Aia, Olanda) e al teatro L.Pavarotti di Modena (Festival Grandezze&Meraviglie).Dopo la laurea in canto lirico nel 2012 al conservatorio Reale in Olanda, viene regolarmente invitato dai teatri e dai festival di tutto il mondo, come il Chateau de Versailles, il teatro dell’opera di Aachen, il teatro Massimo di Palermo, quello comunale di Bologna, dell’ Opera di Roma, Regio di Torino, il festival della Valle d’Itria, il teatro Massimo Bellini di Catania, Luglio Musicale Trapanese, Teatro Pergolesi di Jesi, teatro Verdi di Pisa, National Forum of Music, Teatro Degollado e molti altri.

Nell’aprile 2015 incide il suo primo disco da solista per l’etichetta londinese ToccataClassics. Completa gli studi conseguendo, nel 2010, il diploma accademico di secondo livello abilitante all’insegnamento dello strumento musicale e, nel 2012, il diploma accademico di secondo livello in discipline musicali a indirizzo interpretativo-compositivo in chitarra con il massimo dei voti e la lode presso l’istituto musicale Bellini di Caltanissetta.

Nel dicembre 2016 consegue il prestigioso Master di secondo livello in esecuzione e interpretazione della musica contemporanea presso il conservatorio Santa Cecilia di Roma, sotto la guida del concertista di fama internazionale Arturo Tallini.