Torna l’opera lirica al teatro Eschilo con la Mediterranean Opera Studio

Torna a Gela l’opera lirica con la Mediterranean Opera Studio che, per tre serate consecutive, porterà in scena “La Boheme” di Giacomo Puccini, “Il Barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini e “Così fan tutte” di Mozart.

Un ritorno al teatro Eschilo per la Mediterranean, organizzazione no-profit con sede negli Stati Uniti in Lansdale (Pennsylvania), che si occupa della formazione superiore di cantanti lirici, musicisti d’orchestra, conduttori, direttori e manager di scena. Il tenore Jack Li Vigni è il suo General Director, mentre Sebastiano Favitta e Giuseppe Giardina ne sono i delegati in Sicilia.

L’appuntamento è per stasera, 17 luglio, fino a dopodomani, dalle 20:30 al teatro di piazza Sant’Agostino. L’ingresso è gratuito.

Intanto ieri sera nell’ex Monastero delle Benedettine si è esibito il trio composto dal soprano Monia Placenti, Cristina Marazzotta al clarinetto e Nuccia Scerra al pianoforte, nell’ambito della stagione musicale promossa dall’associazione Amici della Musica “Giuseppe Navarra” di Gela.

Articoli correlati