Tragedia in un acquapark, muore un giovane gelese

Doveva essere una giornata spensierata quella che Simone Trubia, gelese di ventidue anni, avrebbe dovuto trascorrere nel parco acquatico Etnaland, nel catanese, insieme ai suoi amici, ma così purtroppo non è stato.

È morto, poco dopo essere entrato nella struttura, a causa di un malore. A niente è servito l’intervento del personale del parco e dei medici, per Simone non c’è stato nulla da fare.

Intanto sulla pagina facebook di Etnaland i responsabili hanno scritto un messaggio sull’accaduto: “Oggi abbiamo soccorso un giovane 22enne che mentre si accingeva a iniziare la sua giornata al Parco e prima ancora di provare un qualsiasi scivolo,ha accusato un malore legato alle sue personali condizioni di salute e che, purtroppo,si è rivelato fatale. A nulla è valso l’impegno e la professionalità profuse da tutte le unità mediche presenti. Una giornata di divertimento non ancora iniziata si è trasformata per questa famiglia in disperazione e grande dolore, al quale tutti noi ci associamo. La vita a volte sa essere crudele”.

Tantissimi in queste ore i messaggi di condoglianze rivolti alla famiglia del giovane e agli amici.