Trasformare le aree abbandonate in orti didattici, proposto progetto di educazione ecologica

Un progetto formativo e didattico di educazione ecologica che trasformi in orti didattici le aree verdi in stato di abbandono o di degrado.

Questo quanto avanzato dall’amministrazione comunale alle scuole primarie della città. “Crediamo nell’educazione delle nuove generazioni al rispetto della natura, alla conoscenza dei prodotti agricoli locali, alla sana alimentazione, al recupero delle tradizioni agricole – ha commentato il sindaco Domenico Messinese – con questa iniziativa i bambini potranno imparare la coltivazione degli ortaggi, piantare i semi e vederli gradualmente trasformarsi in piante, osservando la natura e i suoi ritmi e raccogliendo i frutti di questo lavoro”. “Il progetto – ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Flavio Di Francesco – mira a istituire piccole comunità di apprendimento formate da studenti, insegnanti, genitori, nonni e produttori locali per facilitare la trasmissione alle giovani generazioni dei saperi legati alla cultura del cibo e alla salvaguardia dell’ambiente, trovando nell’area verde recuperata e riadattata il luogo comune di scambio delle esperienze”. Alle proposte presentate verrà assegnato un contributo per le spese di manutenzione dell’area prescelta, di impianto dell’orto, per piccoli attrezzi e altro.