Tre defibrillatori per tre siti di Gela: questo il regalo natalizio alla città promosso da Procivis

Devolvere un piccolo contributo per sostenere  l’acquisto di un defibrillatori automatico da donare alla città di Gela. Questa l’iniziativa del periodo natalizio promossa dalla  Pubblica Assistenza Procivis Gela,  che sta potando avanti una  campagna di sensibilizzazione.   

L’obiettivo – ha detto Luca Cattuti, responsabile della Pubblica Assistenza Procivis – è quello di installare nella città di Gela tre colonnine salvavita nelle seguenti aree: Piazza Umberto I, Lungomare Federico II di Svevia e quartiere residenziale Macchitella nei pressi dell’ufficio postale,  per  poter fornire aiuto ed assistenza vitali fin dai primi minuti, riducendo il più possibile i danni fisici derivanti da un attacco cardiaco improvviso.

“Secondo l’American Heart Association – ha sottolineato Cattuti- se si viene defibrillati entro cinque minuti dall’arresto cardiaco le possibilità di sopravvivenza sono del 50% mentre passati altri dieci minuti si riducono allo zero. Fondamentale quindi, oltre alla rapidità di azione, è l’avere a disposizione un DAE (Defibrillatore Semiautomatico Esterno) e una persona qualificata che sappia utilizzarlo”.

“Ritengo – ha continuato- sia importante sensibilizzare i numerosi cittadini e le istituzioni locali affinchè nella città di Gela sia presente un’apposita colonnina con DAE ma soprattutto vi siano numerosi cittadini interessati al suo corretto utilizzo”.

La realizzazione del presente progetto è previsto durante il periodo natalizio come regalo per la città di Gela. Coloro i quali desiderano sostenere l’iniziativa potranno devolvere il loro contributo alla Pubblica Assistenza Procivis esclusivamente tramite il seguente IBAN IT 65 J 0577
28333 0CC016 0000682 riportando la seguente causale: Progetto Gela Città Cardio-protetta.