Turco Costruzioni: sesto giorno di protesta dei lavoratori. Ultima speranza l’incontro di oggi in Prefettura

C’è una grande attesa sull’esito che avrà l’incontro oggi pomeriggio in Prefettura tra la Turco Costruzioni, i sindacati e una rappresentanza dei lavoratori. Non si è fermata nemmeno oggi, per la sesta giornata consecutiva,  la  protesta dei dipendenti dell’azienda impegnata all’interno di Eni nel processo di riconversione.

Sul tavolo del prefetto Maria Teresa Cucinotta vi saranno i 41 licenziamenti annunciati, e i 31 contratti a tempo determinato che potrebbero non essere più rinnovati. Quella di oggi rappresenta quindi l’ultima possibilità per circa settanta famiglie che non potrebbero più avere uno stipendio a fine mese.

Altro disagio messo in evidenza sono i quattro mesi di contributi per la cassa edile che i lavoratori ancora attendono.

Non è la prima volta che l’azienda sia coinvolta in tali proteste da parte dei dipendenti.