“U paliantino” potrebbe non farsi per mancanza di fondi, in bilico una tradizione gelese

Rischia di saltare il “Paliantino”. Il tradizionale gioco in mare che allieta gelesi, turisti e curiosi e che si è sempre tenuto in occasione dei festeggiamenti della Madonna D’Alemanna, Patrona di Gela, potrebbe non farsi per mancanza di fondi.

Anche questa, purtroppo, è una tradizione che si ripete ogni anno per “U paliantino” che, come da copione, è costretto a rimanere in bilico fino alla fine. Ad oggi, infatti, nulla di fatto dagli organizzatori perché le casse del Comune piangono e non promettono nulla di buono. Che sia giunto davvero il momento di rinunciare a questa tradizione? Si attendono risposte per dare o meno inizio ai preparativi: procurarsi la trave lunga tre metri su cui i concorrenti sfideranno il sapone per non scivolare e le coppe e i riconoscimenti per vincitori e partecipanti. Dunque, ancora qualche giorno e sapremo se quest’anno Gela avrà o meno il suo “Paliantino” o scivolerà sulla crisi economica.