Un convegno per promuovere tra i fedeli il sostentamento dei sacerdoti

“Insieme ai sacerdoti, insieme ai più deboli”, è stato questo il titolo di un convegno volto a sensibilizzare i fedeli e a promuovere il sostentamento dei circa trentaquattromila preti diocesani in Italia, così come stabilito da un accordo concordatario tra Stato e Chiesa firmato nel 1985.

Per quanto riguarda la diocesi di Piazza Armerina, i numeri ad oggi, purtroppo, sono un po’ scesi rispetto al passato, complice inevitabilmente anche la crisi economica del periodo. Soprattutto a Gela le offerte libere hanno risentito pesantemente della difficile situazione occupazionale della Raffineria, determinando un calo notevole. A presiedere l’incontro, organizzato da Orazio Sciascia, il Vescovo Monsignor Rosario Gisana, che ha posto l’attenzione sull’umanità dei sacerdoti, parlando anche di un’educazione al sostentamento da parte dei fedeli. Un sostentamento che non riguarda solo le attività dei preti, ma serve anche a garantire il giusto aiuto alle famiglie bisognose di ogni parrocchia. Chi volesse contribuire al sostentamento dei sacerdoti potrà farlo attraverso bonifici bancari o rivolgendosi ai propri referenti parrocchiali. Presenti all’incontro, che si è svolto sabato scorso al museo diocesano di Piazza Armerina, diversi sindacalisti ed esponenti del mondo religioso e della Caritas.

Articoli correlati