Un Open Day allo Sturzo all’insegna della Memoria, davanti ad una platea gremita

Un’avvio dell’Opern Day all’insegna dell’emozione e della memoria, all’Istituto Luigi Sturzo di Gela, retto dal dirigente Grazio Di Bartolo. Per non dimenticare il 27 gennaio scorso si è tenuta la presentazione del libro “Io desidero la pace”, davanti ad una platea gremita, commossa e attenta di docenti e studenti. Presenti gli autori:Andrea Sciarcon, figlio di Morris Sciarcon, un deportato italiano di Rodi, e Fabrizio Nurra impegnato da anni con la Comunità di Sant’Egidio.

Toccante la testimonianza in video registrato di Sami Modiano, un deportato italiano ebreo, superstite dell’Olocausto, sopravvissuto al campo di sterminio di Auschwitz.

Molto interessante e intensa la testimonianza diretta di un figlio che, raccolte le testimonianze del padre, non senza fatica e dolore ha voluto condividerle con gli studenti e i lettori tutti.

Un evento reso possibile grazie alla prof.ssa Lina Orlando ed alla Libreria Mondadori Nella stessa giornata genitori e studenti delle terze classi delle Scuole medie di Gela hanno avuto modo di celebrare in la “Giornata della Memoria”, di visitare la scuola e i laboratori, di osservare al lavoro e apprezzare gli studenti nel presentare la nostra Offerta Formativa, nell’intrattenere con canti e balli.

L’open day continuerà il 3 febbraio prossimo dalle ore 9:00 alle ore 13:00.