Un ruolo principale per Gela nel Mediterraneo, grazie al sistema logistico portuale integrato

È stato firmato ieri presso il Ministero dei Trasporti il protocollo che inserisce il Porto di Gela nell’area logistica portuale integrata della Sicilia Orientale. Ciò darà alla città un ruolo principale nel Mediterraneo. Era stata proprio la Giunta a richiedere l’inserimento di Gela nell’area che comprende Messina, CAtania, Siracusa, Pozzallo. A siglare il protocollo è stato il vicesindaco Simone Siciliano. 
“Uno dei punti strategici su cui l’amministrazione ha puntato durante la campagna elettorale”, ha detto Siciliano. 
Per la prima volta Gela farà parte di un Accordo di programma Quadro che per il rilancio della città. E proprio subito dopo l’estate sarà avviato un lavoro di programmazione che vedrà il rilancio infrastrutturale della Sicilia Orientale partendo propio dalle vie di comunicazione sia via mare che via terra, anche in considerazione della mobilità turistica. “Stiamo cercando di portare Gela in una posizione ecomonica di vantaggio, un passo che anticipa la riforma del riassetto delle autorità portuali”, ha detto Siciliano.
Quindi il porto come riscatto dell’economia della città. Oltre alla spinta da parte della Giunta fondamentale la sinergia con la Regione Sicilia. Al tavolo era presente l’on. Pistorio che ha rappresentato la volontà della presidenza regionale.